Lupo Editore

( ... oggetti )
Strumenti
Domenica, 20 Ago 2017


  • Rif.: VAR61
  • ISBN 978-88-6667-068-1
  • pagine: 224
  • Dimensioni: 13 X 21 cm
  • Genere: Romanzo
  • Prima Uscita:
  • 11 Aprile 2013
RESTARE, PARTIRE

Un interrogativo, un dilemma, un punto di partenza o di arrivo.Taranto, Italia del sud. Un territorio impoverito per decenni da un’industria parassita e da uno stato assistenzialista.Sospesa tra due mari, la città. Sospesa tra i suoi vicoli, la storia di due ragazzi qualunque. Mimmo, come in alcuni film, sogna di partire e andare via. Miriam, come in alcune canzoni, pensa di restare e cambiare le cose. Intorno a loro un sottobosco di personaggi di varia umanità: ignavi fancazzisti, spacconi del sabato sera, pseudo intellettuali, matrone da pianerottolo, aspiranti veline, filosofi in tuta blu.

Personaggi e interpreti sul palcoscenico di un microcosmo ordinario e talvolta grottesco, sotto un cielo povero di aspettative e dai confini sempre a portata di sguardo. Su tutti, ansima il gigante siderurgico, disseminando veleni a norma di legge e promesse effimere di un futuro non sostenibile. Intorno, una meravigliosa natura che, nonostante tutto, resiste.

Taranto. Italia del sud. Ma che potrebbe essere Danzica, Mumbai, l’Avana o Jakarta. Il dilemma resta universalmente identico. Oggi come ieri. Come probabilmente domani.


Condividi:
Prezzo: €14.00

Informazioni Autore/i



Esordisce nel 1998 con il romanzo Il torneo di Viale Monaco. Nel 2003 pubblica il romanzo Il camminatore. Nel 2010, un suo reportage fotografico sulla Russia viene raccolto nel volume Vado dove mi por (...)
Leggi tutto: (Massimo STRAGAPEDE)


Aggiungi commento


Codice di sicurezza Aggiorna